"Mi sento inadeguato", "Non ce la faccio", "Mi fa paura", "Mi mette ansia!". Quante volte ci ripetiamo e ci diciamo queste frasi? In quante occasioni abbiamo affrontato con angoscia e sofferenza compiti di vita quotidiani a casa o a lavoro? Molto spesso infatti non abbiamo chiari tutti gli elementi che sono in gioco e non riusciamo a ridurre tutto questo alla sola e unica domanda che avrebbe senso porsi: "Cosa è interessante per me fare?".

La prima parola che viene in mente trattando un tema arduo come il lavoro psicologico e terapeutico con le migrazioni è senz'altro "sfida". Come definire altrimenti un lavoro che è allo stesso tempo scontro ed incontro, e che negli ultimi anni mobilita gran parte dell'immaginario collettivo e cross-mediale dell'informazione pubblica e privata?

Aracneide tra etnopsi e cultura

Giovedì, 09 Luglio 2015 17:26

Quest'anno, precisamente ad Agosto 2015 il festival "la Notte della Taranta" diventa maggiorenne. Si è giunti infatti alla XVIII edizione di questo appuntamento che da anni ormai anima con circa 150.000 persone la serata finale a Melpignano e con altre decine di migliaia di persone durante gli eventi minori.

Articoli più letti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione